Annusare il caffè migliora le capacità matematiche

20 Luglio 2018

Ogni qualvolta vogliamo aumentare il nostro livello di attenzione, creatività e concentrazione, chiediamo aiuto al caffè. La mattina, appena arrivati in ufficio; dopo pranzo con la pancia piena, per non prendere sonno; e in generale tutte quelle volte in cui ci prendiamo del tempo per delle “pause caffè” rigeneranti.
Quante volte ci siamo trovati nella situazione di desiderare un altro caffè in momenti di stress o tensione, ma non abbiamo potuto farlo perché “oggi ne ho già bevuti troppi”?
Un’interessante ricerca condotta da un gruppo di studiosi americani, provenienti da differenti college, evidenzia come non sia necessario bere il caffè, ma il solo fatto di respirarlo nell’aria migliora le prestazioni degli studenti. L’aroma del caffè, infatti, crea nelle persone un effetto placebo che li spinge ad essere più concentrati e a compiere meglio le loro attività.
L’esperimento è stato testato su due gruppi divisi: uno in un’aula inodore, e l’altro in un’aula in cui alleggiava nell’aria il profumo del caffè. Ai partecipanti è stato sottoposto lo stesso test matematico (un esame standard per accedere a molti college americani) e il risultato sorprendente è stato che il gruppo la cui stanza sapeva di caffè, ha ottenuto risultati nettamente superiori rispetto all’altro.
Incredibile, vero? D’ora in poi vi basterà “annusare” il caffè per trarre dei benefici, nello studio come nel lavoro! 😊

Leggi altri articoli